CRESCERE CON LA DANZA per bambini 

Insegnante: Valentina Bellinaso, ballerina e danza terapeuta

Il primo approccio alla danza è un momento delicato e speciale di incontro tra il bambino e il suo sviluppo cognitivo-motorio e la danza, intesa in senso ampio come luogo di espressione artistica. Imparare il linguaggio pre-verbale della danza è, dunque, un importante occasione di crescita che trova terreno fertile nel periodo di vita del bambino che precede l’ingresso a scuola. 

Durante le lezioni, i bambini imparano, con i mezzi e gli strumenti più idonei alla loro età, elementi tecnici d’impostazione ai diversi tipi di danza (contemporanea e classica) ma anche elementi di improvvisazione e creazione della “propria danza”. Un ruolo molto importante, inoltre, è svolto dalla musica: i bambini ascoltano e danzano musiche provenienti da suoni di strumenti musicali dal vivo e musiche originarie di diverse culture ed epoche: da Bach, Vivaldi, Chopin a musica di percussioni giapponesi o africane, Kodò o Geoffrey Oriema; da Stravinsky a musiche tradizionali sarde, da sarabande e gighe a ninna nanne indiane… l’utilizzo così diversificato della musica è molto importante e non casuale. Le musiche, infatti, stimolano e raffinano l’orecchio e il corpo danzante del bambino a interagire con “forme” musicali differenti e trovare così “forme” danzanti nuove e stimolare l’esplorazione, la ricerca e l’espressione.

 Lezioni per fasce di età : dai 3 ai  5 anni  – dai 6/10 anni

Si organizzano serie di  incontri da danza creativa Danzando con la Mamma (per Mamme e  bambini da 1 anno); Danzando con la mia Tribù (per famiglia)


DANZA CONTEMPORANEA da 10 anni

Insegnante: Valentina Bellinaso, ballerina e danza terapeuta

Percorso ispirato ai Principi base dello Stile Limòn. Non è un semplice studio di sequenze e passi ma un modo, una qualità, un vibrare con la musica e con l’intento per cui si Danza.

Nel corso si affrontano i principi base dello stile Humphrey Limon secondo gli insegnamenti di Betty Jones, Fritz Ludin e Jim May di cui Valentina è  assistente nei suoi viaggi e stage in Italia.

–          L’incontro con le forme principali della danza e le sue possibilità dinamiche (caduta e recupero, rotazioni e salti)

–          La scoperta dello spazio, delle sue forme e delle sue possibilità espressive;

–          L’ascolto e l’uso della musica come guida fondamentale della danza;

–          La ricerca di un modo diverso di comunicare ed esprimere la propria personalità attraverso il  corpo e le sue possibilità;

–          L’incontro con l’altro, il rispetto dell’altro e del suo spazio fisico e verbale.

La metodologia di riferimento attinge dalla danza classica e contemporanea e da elementi di danza terapia, che pongono l’accento sulle potenzialità espressive del corpo danzante attraverso l’utilizzo della musica, di materiali con cui danzare (stoffe, carta crespa, elastici, nastri, piume) e del cerchio di chiusura.

DANZA ESPRESSIVA  per adulti

Insegnante: Valentina Bellinaso, ballerina e danza terapeuta

Uno sguardo da dentro a fuori e/è  da fuori a dentro. La DANZAMOVIMENTOTERAPIA è adatta ad ogni situazione di crescita e sviluppo personale, ad ogni momento della vita in cui l’individuo abbia il desiderio di sperimentare uno strumento che permette, assai rapidamente, di esprimere e valorizzare le proprie potenzialità, i propri tesori nascosti. In alcune situazioni questa strada permette anche di accedere a maggiori complessità interiori, e quindi di rimuovere quei blocchi che non consentono al soggetto di godere pienamente e serenamente del proprio esistere. In questo senso si parla di una tecnica Terapeutica attraverso ”LA DANZA NELLA SUA FORMA PIÙ SEMPLICE: IL LINGUAGGIO DELLE EMOZIONI PROFONDE” (E.C.).

La Danza Terapeutica è un momento di incontro tra il nostro vivere “qui e ora” e l’approccio orientale dell’essere “inteso come capacità di contatto e ascolto”.  Non è necessario aver frequentato corsi di danza,  aver un corpo allenato o essere giovani per praticare questo tipo di  percorso personale-esperienziale  senza schemi esteriori attraverso l’ascolto dei propri bisogni.

NESSUN PASSO PRESTABILITO, NESSUNA REGOLA ESTETICA, NESSUNA FORMA BRUTTA O BELLA!
TUTTI SAPPIAMO E POSSIAMO DANZARE!
ATTRAVERSO I NOSTRI PASSI, NELLA FORMA CHE PIÙ CI APPARTIENE SENZA GIUDIZIO O INTERPRETAZIONE, E’ POSSIBILE ESPRIMERE E VALORIZZARE LE PROPRIE POTENZIALITÀ’, I PROPRI TESORI NASCOSTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio